Home HI-Tech Il report IIDEA sul mondo dei videogiochi e degli esports

Il report IIDEA sul mondo dei videogiochi e degli esports

13
0

IIDEA, l’Associazione di categoria che rappresenta l’industria dei videogiochi in Italia, ha presentato il primo appuntamento con l’Esports Outlook 2021. Ovvero un resoconto dei principali risultati raggiunti dai player italiani del gaming competitivo nei primi tre mesi dell’anno. Realizzato attraverso le voci dei soci che operano nel settore, come tournament organizer e team esports. L’inizio del 2021 è stato un anno di successi a livello competitivo per la scena esports del nostro paese. Nei primi mesi del 2021 QLASH ha festeggiato con la vittoria di Riccardo “Reynor” Romiti agli Intel Extreme Masters di Katowice. Dove il giovane toscano ha segnato un’impresa storica: è il primo italiano a vincere il torneo mettendo fine al dominio coreano che durava dal 2011. L’eco di questa straordinaria impresa è arrivato fin nelle stanze della politica: Fabiana Dadone, neoeletta Ministro delle Politiche Giovanili, ha colto la palla al balzo e si è cimentata in una intervista live su Twitch proprio con Reynor.
I Reply Totem sono stati l’unica squadra italiana a qualificarsi per le finali mondiali del circuito di Apex Legends, programmate dopo la fine del Winter Circuit. Il torneo metterà in palio un milione di dollari complessivo. I Macko Esports, nuova organizzazione pugliese nata meno di un anno fa, si proiettano invece nell’ecosistema italiano realizzando una doppietta storica. Sono sia campioni sia del Winter Split su Rainbow Six Siege sia dello Spring Split di League of Legends, qualificandosi così agli European Master del circuito targato Riot Games. Anche GoSkilla ottiene la qualifica agli European Master di League of Legends, laureandosi campione dei Baltic Master senza neanche una sconfitta. Pro2Be Esports e i suoi club partner si qualificano alle finali della FIFAe Club World Cup 2021. AC Monza e Genoa CFC sono rientrati tra i migliori 8 team esports in Europa e come le uniche società sportive italiane in gara nella Zone 4 della competizione nota come Mondiale per Club su FIFA21. Il reporto su videogiochi e Esports mette in risalto che marzo è stato inoltre il mese della eSerie A Tim, il primo campionato di calcio virtuale con la partecipazione dei club di Serie A. La fase a gironi della competizione, organizzata da PG Esports, è partita il 9 marzo dopo una prima fase caratterizzata dal Draft Showdown. Dove i migliori rookie d’Italia si sono messi in mostra per farsi scegliere dai club del massimo campionato. E anche dal Pre-Season, una serie di amichevoli interne ai club stessi che hanno messo a punto strategie e sinergie tra i loro giocatori. Le 17 squadre partecipanti si sfideranno in tre gironi da quattro e un girone da cinque per poter accedere alle fasi eliminatorie. In questo contesto, exeed ha siglato un accordo con il club Cagliari Calcio, che prevede lo sviluppo e la gestione di una intera sezione Esports. Coinvolgendo titoli quali FIFA21, PES2021, Rocket League e Fortnite. La partnership ha portato al primo posto nel girone B della eSerieA di FIFA21. Hexon Esports, invece, raggiunge la testa del girone A in collaborazione con la Fiorentina Esport. Sony Interactive Entertainment ha inoltre lanciato su PS4 una nuova iniziativa per tutti gli appassionati di Fifa, il Club Scouting Challenge. Un torneo Esports giocato sui campi virtuali che, con il coinvolgimento dei miglior Club di calcio italiani, che ha l’obiettivo di attivare la community PlayStation provando a scovare i campioni del futuro. Si è partiti ad aprile fino a maggio 2020, insieme all’AS Roma ed ESL Italia. Con il primo torneo su FIFA 20, ottenendo un eccellente riscontro della community italiana con più di 16.000 partecipanti. Visto l’enorme successo si è deciso di replicare l’attività a febbraio 2021 in partnership con un nuovo club italiano, FC Internazionale. Il torneo, aperto per la prima volta anche agli utenti europei, ha visto la partecipazione di circa 6.800 giocatori, dimostrando l’efficacia del progetto e come le attività di questo genere stiano diventando sempre più centrali nell’universo PlayStation. Riot Games ha annunciato l’arrivo in Italia di una nuova competizione amatoriale. Infatti, a partire da marzo sarà possibile iscriversi al “Circuito Tormenta”. Che permetterà a tutti i giocatori non professionisti di sfidarsi in un environment competitivo a titoli come League of Legends, VALORANT e League of Legends: Wild Rift. Sul fronte delle partnership dei player dei videogiochi esports, diversi sono stati gli accordi strategici siglati nei primi mesi dell’anno. ProGaming Italia, è stata recentemente inserita dal Financial times nel “FT 1000 – Europe’s Fastest Growing Companies”. Ovvero la classifica delle 100 aziende europee con il più alto tasso di crescita. Ora ha annunciato una doppia partnership per VALORANT con Riot Games e Freaks4U Gaming. La collaborazione comprenderà la produzione in esclusiva in lingua italiana di tutte le competizioni internazionali, fornendo una copertura in diretta del VALORANT Champion’s Tour per tutto il 2021. L’azienda, inoltre, porterà in Italia Agent’s Range che, a partire da marzo, sarà l’hub di riferimento per la community italiana e gli appassionati di VALORANT. La partnership tra NLE e Monster Energy, iniziata nel 2019, continuerà anche nel 2021 attraverso attività social e i principali eventi motoristici in occasione di MotoGP, Motocross e SBK. Monster Energy sarà beverage partner di tutto il team Notorious Legion fornendo supporto durante le live streaming e gli eventi del team arancio e nero. HSL Esports annuncia una collaborazione con Studio Assist & Partners: il focus sarà la reciproca estensione dei servizi offerti dalle due società, incentivando lo scambio attivo di skills professionali e delle risorse a disposizione. Nel corso del mese di marzo, Outplayed è diventato il primo team italiano a sbarcare su Amazon.it con la propria vetrina dedicata. Dove sarà possibile acquistare non solo l’abbigliamento ufficiale del team ma anche la prima collezione firmata dal rinomato artista italiano Andrea Natale. In conclusione, MCES Italia ha realizzato l’Atleta League, manifestazione esportiva amatoriale con oltre 15 mila partecipanti su 8 differenti titoli e un montepremi di 40.000 euro. Morning Stars, invece, insieme al pro-player Piz, ha trasmesso su Twitch le FNCS, il campionato europeo di Fortnite. Registrando durante l’evento 4 milioni di views e 20 mila persone connesse contemporaneamente, l’equivalente di un palazzetto di grandi dimensioni completamente pieno.
(ITALPRESS/TraMe&Tech).

Clicca qui per consultare la fonte della notizia