Home Hanno Detto Liverani: «Giocatori come me e Pirlo scarseggiano. Il Napoli era da Scudetto»

Liverani: «Giocatori come me e Pirlo scarseggiano. Il Napoli era da Scudetto»

7
0

Fabio Liverani si racconta: ecco le parole dell’allenatore, ex di Lecce e Parma, in merito al ruolo di regista e all’evoluzione dei tecnici

Fabio Liverani ha parlato ai microfoni di RTV38. Le sue parole.

I CENTROCAMPISTI «Il calcio è sempre in evoluzione, Pirlo, Liverani e Pizarro sono giocatori che oggi scarseggiano. Oggi posso pensare a Jorginho e a Locatelli. Pulgar è un regista più difensivo».

ALLENATORI «Oggi gli allenatori che riescono a scegliere i giocatori adatti al loro gioco, anticipano il lavoro di due o tre mesi. De Zerbi oggi è un allenatore che incide velocemente, perché la società gli permette di scegliere i calciatori in base alla sua idea di calcio. Più che una questione di tempo, è una questione di scelte. L’allenatore non deve essere visto come un prigioniero della società. Il premio, se le cose vengono fatte bene, è sempre della società. Quando oggi leggo che una società è in dubbio tra Juric e De Zerbi, mi preoccupo, perché sono due idee completamente diverse. È un problema».

GATTUSO – «Rino ha fatto due anni straordinari e oggi che ha la squadra al completo, dimostra che avrebbe potuto vincere il campionato».

L’articolo Liverani: «Giocatori come me e Pirlo scarseggiano. Il Napoli era da Scudetto» proviene da Calcio News 24.