Home Benevento News Marelli: «Benevento-Cagliari? È un rigorino ma assegnato dal campo non poteva essere...

Marelli: «Benevento-Cagliari? È un rigorino ma assegnato dal campo non poteva essere revocato»

16
0

Luca Marelli, ex arbitro, ha commentato così l’operato di Doveri durante Benevento Cagliari. Le sue dichiarazioni

Attraverso il suo canale Youtube, Luca Marelli ha commentato l’operato di Doveri in Benevento Cagliari. Le parole dell’ex arbitro.

RIGORE – «Doveri è tra i primi tre arbitri della stagione per rendimento. Sul rigore Doveri è in buona posizione, vede e valuta quello che è successo e assegna il calcio di rigore. Questo in campo si fischia praticamente sempre perché a volte si deve andare anche per sensazione. L’episodio rivisto condanna il contatto, c’è anche se lieve ma Viola non allarga il piede e Asamoah entra male, scoordinato senza possibilità di prendere la palla. Il contatto c’è e si vede tutto. Il problema nasce circa un minuto e mezzo dopo quando Mazzoleni richiama Doveri al VAR. Si potrebbe discutere due ore se fosse calcio di rigore o meno e proprio per questo dobbiamo renderci conto che siamo davanti ad un episodio dubbio, non ad un chiaro ed evidente errore. Possiamo essere d’accordo o meno con il protocollo ma questo esiste ed oltre ad essere chiaro deve essere rispettato da arbitri e VAR. La percentuale di intervento del VAR è zero, in questa circostanza non può intervenire. Il VAR poteva confermare con un silent check il rigore ma questo è un episodio da moviola, non da VAR. Questo mal vezzo di intervenire su episodi dubbi c’è da un mese e mezzo abbondante ed è iniziata con quell’intervista di Rizzoli al Corriere dello Sport. Bisogna andare a rivedere gli episodi solo in caso in cui siano chiari ed evidenti errori. Anche Rizzoli deve rispettarlo. Mazzoleni ha sbagliato, non c’è alcun dubbio. Doveri che revoca la sua decisione si presta a discussioni ma forse avrebbe fatto bene a confermare la decisione del campo. Ma la decisione del campo non poteva essere soggettata a revisione di On Field Review altrimenti quanto fatto negli ultimi quattro anni perde valore, si dovrebbero rivedere tutti gli episodi dubbi. Per me è un rigorino ma assegnato dal campo non poteva essere revocato».

VIGORITO«Vigorito è ua persona che oggettivamente si è sempre comportata benissimo, ma ha anche centrato il punto perché non si può valutare l’intensità del contatto al VAR. Il problema è che alla fine si esagera, il concetto è corretto ma i toni sono sbagliati. Le dichiarazioni su Mazzoleni sono diffamatorie, sono accuse gravissime e si passa dalla parte del torto. Foggia sarà squalificato per lungo tempo, giustamente, per le offese a Mazzoleni dicendo che non aveva la coscienza pulita come arbitro e come VAR. La parte politica poi è la cosa che mi dà più fastidio, come le dichiarazioni di Mastella. Come spiegato la settimana scorsa però l’annullamento del gol di Osimhen, che è un errore, è uno sbaglio di Fabbri e non di Mazzoleni che in quel caso non è intervenuto. Ma proprio in virtù di questo, per logica, ieri non poteva intervenire. Inzaghi ha poi ragione a lamentarsi della designazione di Mazzoleni per due volte consecutive per il Cagliari, così non va, Rizzoli ha almeno 20 arbitri per svolgere il ruolo di VAR, non doveva mandarlo dopo le polemiche di Napoli».

L’articolo Marelli: «Benevento-Cagliari? È un rigorino ma assegnato dal campo non poteva essere revocato» proviene da Calcio News 24.