Home Almanacco del Calcio Nasce “Don” Andres Iniesta – 11 maggio 1984 – VIDEO

Nasce “Don” Andres Iniesta – 11 maggio 1984 – VIDEO

19
0

var url = “//player.daznservices.com/player.js#2bd341c36ed08294e578e33ebc.g3rbrg2oc10i1qyx9z3x9zj4y”; var all=document.getElementsByClassName(“perform-vid”),pos=all[all.length-1],script=document.createElement(“script”);script.src=url,pos.append(script);

L’11 maggio 1984 nasce Andres Iniesta, uno dei centrocampisti più forti di sempre, Campione del Mondo con la Spagna nel 2010

Fra i migliori interpreti del tiki-taka, stile di gioco frutto del genio tecnico di Pep Guardiola ai tempi del Barcellona, figura sicuramente Andres Iniesta. Nato l’11 maggio 1984, l’Illusionista, questo uno dei suoi più celebri soprannomi, è stato uno dei punti di forza del ciclo vincente blaugrana negli Anni 2000. Centrocampista moderno, agile e versatile, Iniesta è in grado di ricoprire vari ruoli del centrocampo e grazie ai suoi trascorsi nel calcio a 5 è riuscito ad affinare le sue abilità negli spazi stretti. Regista duttile, ma all’occorrenza anche esterno offensivo, ha fatto del controllo palla, del fraseggio e della precisione dei passaggi un’autentica arte.

I titoli con il Barcellona

Prodotto della cantera blaugrana, esordisce prima con il Barcellona B, in cui milita dal 2000 al 2003, e poi in prima squadra a soli diciotto anni. Iniesta accompagnerà il club catalano alla conquista dei più ambiti titoli nazionali e internazionali fino al 2018. Nella sua esperienza quindicennale conquisterà la bellezza di 9 Liga, 6 Coppe e 7 Supercoppe di Spagna. Soprattutto, però, trionferà in Europa e nel mondo grazie alla vittoria di ben 4 Champions League, 3 Supercoppe UEFA e 3 Mondiali per club, diventando un’autentica leggenda del calcio.

I titoli con la Spagna

In parallelo agli impegni con il Barcellona, Iniesta ha anche modo di scrivere pagine indelebili con la Nazionale spagnola, squadra capace di monopolizzare i principali tornei a cavallo del 2008 e del 2012. Il quadriennio d’oro delle Furie Rosse viene inaugurato con la vittoria dell’Europeo austriaco e culmina nel 2010 con la vittoria del Mondiale in Sudafrica. Qui Don Andres si rivelerà determinante, soprattutto nella finale contro l’Olanda quando segnerà il gol della vittoria a pochi minuti dai calci di rigore. Il ciclo vincente della Spagna si concluderà due anni più tardi con la vittoria di un altro Europeo, quello in Polonia e Ucraina.


 

.newsletterform_wrap { max-width: 90%; min-width: 320px; padding: 3px 30px 10px 30px; margin: 30px auto; background-color: #ffffff; border-radius: 5px; box-shadow: 0 15px 35px rgba(50,50,93,.1),0 5px 15px rgba(0,0,0,.07); text-align: center; } .newsletterform_title { color:#00b415; font-weight: bold; text-align: center; } .newsletterform_email { padding: 8px; border-radius: 3px; width: 50%; } .newsletterform_bottom { background-color: rgba(0,180,21,0.7); padding: 6px; font-size: 15px; font-family: Raleway; font-weight: bold; color: black; border-radius: 3px; border: white; width: 100%; } .newsletterform_policy { color: black; font-size: 15px; clear: both }

L’articolo Nasce “Don” Andres Iniesta – 11 maggio 1984 – VIDEO proviene da Calcio News 24.