Home Italia Passerella e goleada per l’Inter, 5-1 alla Samp

Passerella e goleada per l’Inter, 5-1 alla Samp

9
0

MILANO (ITALPRESS) – L’Inter festeggia il 19esimo Scudetto con una goleada per 5-1 sulla Sampdoria nell’anticipo della trentacinquesima giornata di Serie A. Giornata di festa per i nerazzurri accolti dai tifosi nel pre partita e celebrati dalla classica passerella dei blucerchiati all’ingresso in campo. Conte tocca quota 200 panchine in Serie A e cambia sei elementi rispetto alla formazione schierata contro il Crotone nell’ultimo turno: spazio a D’Ambrosio, Ranocchia, Young, Vecino oltre a Gagliardini e Alexis Sanchez che si prendono la scena con tre gol e un assist nel primo tempo: due del cileno, uno dell’azzurro che sblocca il risultato dopo appena 4′. Da un errore di Augello, nasce un’azione corale che porta alla spaccata vincente in area di Gagliardini, al terzo sigillo in questo campionato. Prima giocata da protagonista per l’ex Atalanta che al 26′ dà il via al 2-0 con un movimento tra le linee e un assist perfetto per Alexis Sanchez che a tu per tu con Audero non sbaglia. Alla prima occasione però la Sampdoria va in gol e lo fa con gli ex al 35′: Candreva, da cross dalla sinistra, impatta male col pallone, Handanovic legge male il tiro e respinge sui piedi di Keita Balde che a botta sicura e con la porta a disposizione non sbaglia. Ma è solo un episodio perchè un minuto dopo l’Inter torna a +2: Hakimi crossa in area, Sanchez con una conclusione chirurgica firma il 3-1. Nella ripresa, Ranieri stravolge la squadra con quattro cambi: fuori Jankto, Thorsby, Tonelli e Ramirez; dentro Damsgaard, Verre, Yoshida, Ekdal. Due sostituzioni ma importanti per Conte che dà minutaggio a Radu e Pinamonti. E al 62′ c’è spazio anche per il classe 1999 nel tabellino: iniziativa del neo entrato Barella e palla dentro per Pinamonti che aggancia e fa 4-1. Risultato ancora più rotondo al 70′: Adrien Silva devia col braccio in area un tiro di Barella, l’arbitro col Var indica il dischetto e dagli undici metri Lautaro non sbaglia per il definitivo 5-1.
(ITALPRESS).

Clicca qui per consultare la fonte della notizia