Home Firenze Pontassieve, furto in appartamento. Arrestate due donne

Pontassieve, furto in appartamento. Arrestate due donne

8
0

Nella giornata di ieri, giovedì 17 giugno (ndr), i Carabinieri della Compagnia di Pontassieve hanno tratto in arresto due donne, di 34 e 25 anni, domiciliate a Roma, nella flagranza del reato di furto aggravato in abitazione in concorso.

I militari, durante un servizio in abiti civili, hanno notato le due donne, in avanzato stato di gravidanza e conosciute dagli operanti in quanto già denunciate nei mesi scorsi per fatti analoghi, uscire da un condominio della zona dei Villini, nel comune di Pontassieve, e raggiungere un’utilitaria parcheggiata poco distante, a bordo della quale hanno imboccato la SR 69 in direzione Figline. 

I Carabinieri le hanno pedinate per alcuni chilometri e, una volta notato il cambio di andatura della conducente, che ha iniziato ad accelerare e a compiere sorpassi azzardati, evidentemente perché accortasi di esser seguita, hanno fermato, in sicurezza, l’utilitaria in località Sociana del Comune di Reggello. La perquisizione del veicolo ha consentito di rinvenire a bordo del medesimo alcuni attrezzi atti allo scasso, parzialmente occultati sotto la tappezzeria; nel frattempo altro personale ha verificato le abitazioni del condominio “visitato” dalle donne, accertando che la porta di un appartamento ai piani alti era stata scassinata.

Contattata l’affittuaria, è stato constatato l’avvenuto furto di monili per un valore di poco inferiore ai mille euro, refurtiva di cui le donne si sono verosimilmente disfatte lungo il percorso della fuga e che non è stata al momento rinvenuta. Per le donne, entrambe gravate da numerosi precedenti specifici e svariati alias, si sono così aperte le porte del carcere di Sollicciano, in attesa del rito direttissimo previsto per oggi stesso.

L’autovettura utilizzata è stata sequestrata in esecuzione di un Decreto emesso dalla Procura della Repubblica di Firenze lo scorso 14 giugno a seguito di un furto in abitazione perpetrato a Signa alla fine del mese di maggio, in relazione al quale i Carabinieri della locale Compagnia avevano identificato e denunciato una delle due arrestate, individuando anche il mezzo a loro in uso.

 

Clicca qui per consultare la fonte della notizia